Sindrome Brachicefalica nel cane e nel gatto (BAOS)

La sindrome brachicefalica o sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori (BAOS) è una condizione patologica cheinteressa prevalentemente i cani brachicefali e i gatti a muso corto. Le razze canine più colpite sono: Carlino, Bull Dog Inglese, Boule Dogue Francese, Boston Terrier, Pechinese, Cavalier King Charles, Shar-pei e Shi Tzu. Anche le razze brachicefale di taglia grande come il Boxer e Bull Mastiff possono presentare tale sindrome seppur con incidenza inferiore e minore gravità clinica. Le razze colpite dalla BAOS sono state selezionate negli anni privilegiando l’aspetto estetico rispetto a quello funzionale. Attualmente, secondo il nostro parere,tutti i cani appartenenti alle razze sopraelencate sono da considerare “presumibilmente malati”, ed è un atteggiamento pericoloso e superficiale considerare il respiro rumoroso, l’affaticabiilità, il russamento e la sincope come condizioni “normali” o addirittura “ ironicamente folcloristiche” nei cani appartenenti a queste razze. Il compito del veterinario è evidenziare e definire se e in che forma i pazienti siano affetti dalla BAOS. L’obiettivo finale del veterinario è emettere una
corretta diagnosi, intraprendere un’adeguata terapia ed, in ultimo, definire una realistica prognosi

Registrati o accedi all'area riservata per scaricare ulteriori informazioni in PDF.