Esofagoscopia

L’esofagoscopia è una procedura mediante sonde flessibili, che consente la visualizzazione diretta della parete e del lume dell’organo.
L’esame esofagoscopico permette:
1) lo studio delle alterazioni morfologiche mucosali (esofagiti, masse intramurali)
2) la raccolta di campionamenti adeguati per uno studio cito/istopatologico che consenta un’accurata stadiazione del problema (stadiazione delle complicazioni in corso di disturbi infiammatori e della motilità)
3) la valutazione morfologica del lume esofageo e delle sue variabili patologiche che ne alterano la normale pervietà (corpi estranei ingeriti, stenosi)
4) la risoluzione di patologie ostruttive mediante applicazione di protocolli terapeutici (dilatazione di stenosi intramurali acquisite, asportazione di corpi estranei ingeriti).

Registrati o accedi all'area riservata per scaricare ulteriori informazioni in PDF.